L’importanza dei movimenti di energia – Tiziana

Ho iniziato la mia storia partendo da un qualsiasi Gaia’s che, non conoscendo le tecniche in ACD esposte, nasce con un’energia piuttosto pulita. Con il tempo, crescendo, si inserisce nel mondo della società e tende inevitabilmente a sporcarsi e a rimanere basso di tonale. Inizieranno anche le ossessioni e rimarrà bloccato in questo loop. Questa persona incontra poi ACD e, nonostante i primi dubbi, pratica la meditazione. Ecco che la prana smuove la sua energia, la purifica e lo riempie totalmente, andando a togliere parte delle energie negative che aveva accumulato negli anni. Da quel momento inizia a praticare con costanza le med, però ad un certo punto si rende conto che non si sente completamente bene, è come se la sua energia stagnasse e tendesse a creargli dei piccoli problemi. Gli effetti si notano sia all’interno della sua aura e sia dentro di sé. Con la pratica dei movimenti di energia questi blocchi scompaiono, l’energia torna ad essere più fluida e compatta. Ecco perché non bisogna abbandonare i movimenti di energia: anche se crediamo che non possano servirci, in realtà sono molto importanti perché ci permettono di stare meglio (fisicamente e spiritualmente) e saper utilizzare meglio l’energia durante le pratiche.

 

Aggiungi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *

Nome
Email